ScopriTutti i giochi per questo NataleScopriCloud Drive PhotosLearn moreCEEn savoir plusScopriScopriShop KindleCEShop nowClicca quinav_sa_dvd_Promotions_flyout

Recensione cliente

30 novembre 2018
Aspettavo davvero con ansia questa graphic novel, e magari sono state le alte aspettative che accompagnavano l'attesa spasmodica, magari l'ho divorato troppo velocemente e mi è sfuggito qualcosa, tuttavia sono rimasto leggermente deluso da "Cinzia". Ortolani è un autore che apprezzo e seguo ormai da più di dieci anni, ed è proprio in virtù di questa mia passione per il suo lavoro che, paradossalmente, mi sento di dover scrivere questa recensione non proprio lusinghiera. L'impressione che mi ha dato questa graphic novel è di un gigantesco "vorrei (osare) ma non posso", a partire dalla prefazione di Licia Troisi, donna cisgender ed eterosessuale, che si limita a riassumere blandamente una storia che, teoricamente, parlerebbe anche di diversità, di transessualità, storia che sarebbe stata introdotta in modo migliore da qualcuno con una conoscenza più approfondita dell'argomento in questione. Conoscenza che è mancata anche (e soprattutto) a Ortolani, che a mio avviso tratta il tutto con estrema superficialità, assemblando segmenti estremamente derivativi di reference vecchiotte e alla portata di tutti (le parti "musical", ad esempio, strizzano tantissimo l'occhio al film "20 centimetri" di Ramón Salazar) unendoli a gag e battute ridondanti e sottotono. Il risultato finale è mediocre, con punte di inaspettato lirismo che personalmente ho apprezzato molto, specie considerata la mediocrità di cui prima. A tratti pare che Leo Ortolani abbia paura di offendere qualcuno e procede col freno a mano tirato, altre volte invece sembra fin troppo lusinghiero nei riguardi della comunità "lgbtiqswfnpv", quasi voglia mendicare consensi tra quelle file; che fine ha fatto quella sua comicità spregiudicata e mai banale? Che si sia "limitato" proprio alla luce della sua scarsa esperienza in materia "queer"? Nel 2018 tutti possano informarsi in maniera adeguata su tutto e se sei un autore affermato è essenziale che tu faccia una ricerca certosina prima di ogni nuovo progetto per evitare di scadere nel poco ispirato. Non scendo sotto le 3 stelle perché provo affetto per il personaggio di Cinzia e perché in Italia è obiettivamente coraggioso pubblicare una storia che parli di transessualità. Le premesse per fare qualcosa di bello e di diverso dal solito c'erano tutte, peccato.
0Commento Segnala un abuso Link permanente
Cos'è?

Cosa sono i link di un prodotto?

All'interno della tua recensione puoi inserire un link a qualsiasi articolo in vendita su ytmeider.com.it. Per inserire un link del prodotto, segui la procedura sottostante:
1. Trova il prodotto di cui desideri inserire un riferimento su ytmeider.com.it
2. Copia l'indirizzo del prodotto
3. Fai clic su Inserisci il link di un prodotto
4. Incolla l'indirizzo nel riquadro
5. Fai clic su Seleziona
6. Dopo aver selezionato l'articolo visualizzato, verrà inserito un campo testuale simile a questo: [[ASIN:014312854XHamlet (The Pelican Shakespeare)]]
7. Una volta pubblicata la tua recensione su ytmeider.com.it, il testo verrà trasformato in un collegamento ipertestuale simile a questo:Hamlet (The Pelican Shakespeare)

Nella tua recensione puoi inserire un massimo di 10 link per i prodotti, il cui testo non può superare i 256 caratteri.


Dettagli prodotto

4,7 su 5 stelle
8
17,00 €+ Spedizione gratuita con ytmeider.com Prime
Sitemap5x39 SeƱora Acero | Kirin no Tsubasa (Movie) | Robotboy